fbpx
SEO gratis e a pagamento

Come fare SEO gratis e a pagamento: le diverse strategie

La SEO comprende una serie di attività finalizzate ad aumentare la visibilità di un sito web e ad aumentare il traffico organico dai motori di ricerca, in modo da ottenere contatti potenzialmente utili per generare conversioni.

L’ottimizzazione SEO permette di rendere i contenuti dei siti più rilevanti per i motori di ricerca e di fare sì che essi appaiano tra le prime posizioni, quelle più vantaggiose per ottenere maggiore traffico. La link building permette di ottenere fattori di autorevolezza da altri siti web come backlink, menzioni, condivisioni, in grado di aumentare la visibilità del brand e di migliorare il posizionamento.

Come puoi immaginare quindi esistono si attività che possono essere svolte autonomamente gratis (se si dispone delle competenze necessarie) che altre che necessariamente richiedono l’intervento di soggetti esterni, il più delle volte dietro compenso.

Quali sono le attività SEO gratis e a pagamento, e in quale modo incidono sul posizionamento (e sulle vendite online).

Come fare SEO gratis con il blog aziendale

Il blog è uno degli strumenti gratuiti principali per sviluppare l’autorevolezza del sito in maniera sotto il pieno controllo. Realizzare articoli attinenti a un dato settore permette di comunicare ai motori di ricerca la rilevanza del sito rispetto a un determinato target e di guadagnare l’attenzione del pubblico con contenuti di valore sviluppati per adempiere a specifiche esigenze.

I consulenti SEO si occupano di guidare il cliente nella realizzazione di contenuti studiati per rispondere agli intenti di ricerca che muovono le ricerche del pubblico in rete.

Può trattarsi di intenti di ricerca informativi, di ricerca di contenuti attinenti a un dato brand oppure di prodotti e servizi da acquistare. La produzione mirata di articoli permette di intercettare i consumatori mentre si trovano nello zero moment of truth, la fase in cui ricercano informazioni per prendere una decisione di acquisto.

Il blog è uno strumento SEO gratis ideale per dimostrare la propria esperienza in un dato campo. Offrire risorse di valore gratuitamente permette di attrarre l’attenzione dei potenziali clienti e di fidelizzare i clienti acquisti, apparendo come fornitori attendibili e competenti.

Il SEO copywriter si occupa di effettuare la keyword research, l’analisi delle parole chiave vantaggiose dato il proprio target, per individuare i termini che le persone utilizzano per definire in rete le proprie necessità. Ogni parola chiave è contraddistinta da un certo volume di ricerca, da un dato grado di difficoltà e dalla competizione espressa sotto forma di costo per click dei relativi annunci pubblicitari.

Gli articoli del blog, per portare degli effettivi benefici SEO, devono essere in grado di rispondere alle necessità del pubblico, essere originali e offrire qualcosa in più della concorrenza a livello di qualità, esaustività, punto di vista ecc. Google infatti analizza il comportamento degli utenti nel sito e la risposta ai risultati in serp per valutare quali contenuti hanno maggiori possibilità di rispondere efficacemente alle esigenze degli utenti, da cui la possibilità di posizionarsi o meno efficacemente.

Un professionista sa individuare argomenti non adeguatamente trattati dalla concorrenza in modo da orientare lo sviluppo di contenuti verso quegli argomenti o formati in grado di attrarre effettivamente l’interesse del proprio pubblico.

Se quello degli articoli è ormai abusato e rischia di vanificare gli sforzi, è possibile cimentarsi nella realizzazione di infografiche, podcast, video, contenuti ai quali la concorrenza può non avere pensato, in modo da posizionarsi dove altri non ci sono riusciti.

Per fortuna Google mette a disposizione una serie di tool gratuiti con i quali analizzare le caratteristiche del proprio traffico, studiare il comportamento degli utenti e il percorso di visita che conduce all’acquisto.

Google Search Console permette di individuare le parole chiave con le quali giunge il traffico da Google, in modo da appurare per quali argomenti il sito è rilevante.

Google Analytics permette di analizzare l’esperienza di navigazione del pubblico nel sito, individuare i contenuti che attraggono maggiore traffico e studiare il comportamento degli utenti nel portale, per migliorare le condizioni che agevolano le vendite.

Google Pagespeed Insights permette di identificare le risorse del sito che incidono maggiormente sul caricamento della pagina in modo da eseguire interventi mirati per migliorare le prestazioni.

Come fare SEO a pagamento con la link building

La SEO è una disciplina che comprende sia attività svolte nel proprio sito (SEO on page) che altre volte a costruire dei segnali di autorevolezza in grado di migliorare il posizionamento (SEO off page).

La link building è una delle principali strategie rivolte a migliorare la stima di un sito da parte dei motori di ricerca.

Google esige che i backlink vengano acquisiti come naturale risultato della crescita di autorevolezza del brand e non dietro pagamento di un corrispettivo. Purtroppo, all’atto pratico, in genere sono proprio i siti già ben posizionati a ricevere backlink, il che abbassa drasticamente le possibilità di ricevere backlink genuini in modo spontaneo.

Gli esperti SEO guidano il cliente nello svolgimento di attività di link building sia sotto forma di attività di public relation che di compravendita vera e propria di backlink, in modo da ottenere effettivi segnali di visibilità.

I consulenti selezionano quei portali autorevoli e con traffico reale nella propria nicchia, e trattano al fine di poter pubblicare guest post con link verso il sito del committente, al fine di creare una rete di segnali di rilevanza autorevole dai motori di ricerca.

Ovviamente la link building davvero efficace richiede sia un impegno in termini economici che uno sforzo in fatto di creazione di reale utilità. Non bisogna pensare che le attività SEO a pagamento si limitino a fare il minimo indispensabile per ottenere backlink, bisogna anche assicurarsi che tali mezzi siano in grado di migliorare la reputazione agli occhi di Google.

Perciò bisogna realizzare articoli per altri siti utili per il pubblico del destinatario, in grado di offrire un punto di vista originale sull’argomento e di trasmettere reale esperienza.

I consulenti studiano il sito destinatario per individuare argomenti da trattare non in concorrenza con quelli già affrontati, ma apprezzabili in aggiunta a questi.

Gli esperti nelle PR aiutano il cliente a monitorare il sentiment delle conversazioni in rete che lo riguardano, in modo da intervenire sul nascere per stroncare eventuali crisi di reputazione e individuare gli interventi opportuni per migliorare la visibilità del brand.

Può trattarsi ad esempio di fare realizzare contenuti del blog destinati a soppiantare con la loro freschezza notizie poco lusinghiere: i motori di ricerca tendono a fare scendere nelle serp i contenuti meno attinenti al momento attuale. In questo modo è possibile – anche gratuitamente – migliorare indirettamente la capacità del brand di vendere tramite il miglioramento della reputazione.

Oltre a ciò si occupano di condividere contenuti rilevanti tali da stimolare il senso di appartenenza a una community aziendale e a ottenere attraverso i social traffico da utenti potenzialmente interessati al brand.

In generale, per ottenere determinate funzioni sul sito web, è necessario predisporre apposite configurazioni del codice, oppure applicare dei plugin in grado di compiere quanto desiderato.

Si tratta quindi sempre di una scelta tra come investire le risorse: se negli interventi di sviluppo del codice – che richiedono quindi di pagare un professionista in grado di intervenire sulla struttura del sito – oppure di servirsi di plugin gratis o a pagamento per rispondere alle proprie necessità. Aumentare il numero di plugin inseriti nel sito comporta un aumento dei tempi di caricamento e il rischio di conflitti, perciò bisogna scegliere, in base ai propri obiettivi e risorse, quale compromesso è più conveniente in termini di costi e risultati.

Per una buona riuscita delle attività SEO sono necessari però dei tool in grado di analizzare il sito nel suo complesso per fare emergere criticità e aspetti da migliorare. Può trattarsi di strumenti versatili come Seozoom, Semrush o altre suite SEO, oppure tool specifici per la link building come Ahrefs e Majestic SEO. Si tratta di strumenti professionali provvisti di molte funzioni per eseguire analisi specifiche, e che quindi naturalmente richiedono un investimento monetario, del quale eventualmente può farsi carico il consulente preposto allo svolgimento di simili attività.

Quando la SEO è gratis e quando è a pagamento?

Gli interventi di ottimizzazione SEO possono essere svolti direttamente da coloro che possiedono le capacità adeguate, senza dovere necessariamente pagare per svolgerli. Tuttavia affidarsi a un professionista in grado di svolgere il lavoro in maniera competente richiede appunto di corrispondere l’onorario.

Se la SEO che faccia al caso proprio possa essere gratis o a pagamento, dipende dagli obiettivi che ci si pone e dalla concorrenza che occorre affrontare. Un sito amatoriale o di spicco in un settore con pochissimi competitor può essere reso profittevole anche con pochi interventi svolti con competenze di massima. Può essere il caso di quei brand che sono alquanto attraenti per loro natura o di quelli che sono gli unici a fornire un certo genere di prodotti.

Più aumentano i concorrenti e più diventa difficile ottenere risultati soddisfacenti con conoscenze limitate, al che occorre rivolgersi a professionisti per rendere il sito web più profittevole.

Per ottenere risultati attraverso la SEO quindi bisogna investire negli strumenti e nelle competenze opportune, per individuare le aree di criticità, studiare la concorrenza, definire le strategie più redditizie in relazione al mercato e alle caratteristiche dei prodotti e servizi, in modo da ottenere risultati effettivi. Tutte attività che giustificano investimenti, in ottica di rientri consistenti e soddisfacenti.

Ora che hai compreso l’importanza di questi fattori e dei link, sei pronto per partire anche tu con la link building! Se hai bisogno di una mano per crescere grazie ai link giusti, noi siamo qui pronti per te! Ti aiutiamo a ottenere i link giusti per il tuo progetto online, per crescere in modo costante e senza rischiare penalizzazioni! Approfitta della nostra offerta speciale, scade a fine mese!