fbpx
Come valorizzare link interni

Link interni ed esterni: come valorizzarli al meglio

I link provenienti da altri siti sono tra i principali fattori di ranking, gli elementi che contribuiscono a fare apparire un sito nelle posizioni più alte rispetto a quelle dei competitor. Le attività di link building puntano quindi a incrementare i backlink da siti autorevoli del proprio settore, in modo che il portale in questione possa arrivare tra le prime posizioni di Google.

Link interni: perché sono così importanti

Oltre a ciò, una grande importanza la rivestono anche i link interni, ovvero i collegamenti tra due pagine dello stesso sito web. Si tratta di rilevanti elementi dell’architettura del sito, che permettono ai motori di ricerca di scendere in profondità nella struttura, e agli utenti di individuare nuovi contenuti attinenti alle proprie esigenze.

I link interni però non sempre vengono adeguatamente valorizzati: al contrario, vengono trascurati in favore dei più rilevanti link da altri siti.

I link interni permettono di dare forma a una gerarchia di contenuti e sono riconosciuti come fattore di ranking da Google. Nella propria SEO Starter Guide riporta:

<<Rendi il più facile possibile per gli utenti accedere ai contenuti dai più generici ai più specifici che cercano nel tuo sito. Aggiungi la navigazione tra le pagine quando ha senso e funziona efficacemente in relazione con la struttura dei link interni. Assicurati di rendere raggiungibile ogni pagina attraverso i link, e che non sia necessaria la funzione Search per trovarle. Linkare le pagine attinenti, quando appropriato, aiuta le persone a scoprire nuovi contenuti.>>

Link interni: come ottimizzarli

I link interni quindi permettono a Google di scoprire nuovi contenuti, e quindi sono utili per posizionarli.I collegamenti interni distribuiscono l’autorevolezza tra le varie pagine interne al sito e aiutano a renderle più rilevanti per i motori di ricerca.

Le pagine principali (sicuramente, i Contatti,i beni e servizi in vendita, la pagina Chi Siamo) devono essere linkate da quelle interne ove possibile e pertinente, in modo che il visitatore sia invogliato a visitarle, aumentando così le possibilità di conversione.

I link interni devono essere posti per invogliare l’utente a servirsene: un buon modo consistere nel fare comprendere a prima vista l’argomento trattato nella pagina di destinazione e il beneficio che si otterrà consultandola.

Un esempio di anchor text utile a questo scopo può essere:

  • <<tutte le novità fiscali del 2022>>
  • <<gli errori che devi evitare per non perdere soldi>>
  • <<tutti gli easter egg del film>>

che invoglia alla lettura con la promessa di un contenuto utile e non scontato.

Link esterni: l’importanza degli anchor text

Simili considerazioni si possono applicare anche per l’ottenimento di link esterni. I testi ancora possono essere valorizzati con parole chiave utili per gli obiettivi di conversione, ma allo stesso tempo invogliando l’utente a servirsene.

Un errore comune che commettono coloro che non sono pratici di link building consiste nell’utilizzare sempre le stesse parole chiave iper ricercate come anchor text. Puntare sul sicuro però non è sempre la scelta più giusta. Google sa benissimo quali sono le parole chiave più ricercate e perciò quelle che i SEO vogliono utilizzare per ottenere miglioramenti del ranking.

Perciò utilizzare in maniera massiva sempre gli stessi termini può rivelare l’intenzione di acquisire link esterni in maniera non naturale, e portare gli algoritmi di Google a prendere provvedimenti che spaziano dalla “sterilizzazione” alla vera  e propria penalizzazione.

La stessa Google sconsiglia di valorizzare gli anchor text con troppe keyword rendendoli poco naturali e troppo lunghi. 

Un’agenzia di link building si occupa di adottare parole chiave di coda lunga variegate in modo selezionare una serie di termini attinenti ai bisogni degli utenti, dal volume di ricerca sì limitato, ma al contempo dalla concorrenza da affrontare fattibile per le proprie risorse.

Puntare sulle parole chiave ad altissimi volumi di ricerca espone quindi alla difficoltà di dovere superare concorrenti molto autorevoli e con risorse importanti. Le long tail keyword rispecchiano ricerche delle persone in modo specifico e quindi sono veritiere nonché “spontanee”, e permettono di diversificare la link building donandole un assetto naturale.

Variare le parole chiave permette di generare un portfolio di backlink in entrata di apparenza naturale, quindi al sicuro da penalizzazioni e con le maggiori possibilità di portare benefici.

Migliori strategie link building

L’importanza del content marketing nella link building

La link building interna ed esterna quindi va di pari passo con la produzione di contenuti. Il content marketing è la fonte principale di link che giungono come conseguenza – vera o indotta dalle strategie – della realizzazione di risorse, dell’apprezzamento che ne deriva e dell’aumento di visibilità del brand. I contenuti sono gli ingredienti che agli occhi di Google giustificano l’ottenimento continuo e progressivo dei link, perciò produrre costantemente contenuti di valore, utili per il pubblico e non banali influisce anche sul buon esito della link building.

Alla base dei contenuti di qualità si trova la keyword research, l’analisi delle parole chiave che le persone utilizzano frequentemente per definire i propri bisogni e trovare una risposta a essi. Il consulente SEO in base alla scelta delle parole chiave più vantaggiose, definisce il genere di contenuti che sono più apprezzati dal pubblico, in linea con le loro esigenze, più originali ed esaustivi rispetto a quelli della concorrenza.

I contenuti accattivanti sono in grado di stimolare l’ottenimento di link, specialmente quando sono costituiti fin dall’inizio per diventare virali ed essere condivisi facilmente e velocemente.

Una grande varietà di contenuti permette di ottenere link rivolti a pagine diverse dall’homepage. Ovviamente la pagina iniziale è quella più rappresentativa dell’identità del sito, ma le pagine interne possono essere studiate per rispondere in modo pertinente a specifiche esigenze.

Incrementare i contenuti interni di qualità permette di fornire a Google gli elementi necessari per rendere la link building più naturale. Se un brand continua a produrre contenuti per il proprio sito e per altri, è normale che altri soggetti si sentano invogliati a linkarli (anche se magari si tratta dell’effetto di strategie di public relation).

La link building quindi, per produrre reali effetti sul posizionamento, deve essere orientata a fornire un reale beneficio agli utenti. I contenuti devono essere in grado di soddisfare reali esigenze del pubblico e perciò offrire un buon motivo per spingere i destinatari a linkarli.

Inoltre, più un utente permane all’interno del contenuto più contribuisce a fornire a Google informazioni utili a valutare positivamente la user experience (tempo di permanenza, numero di pagine visitate ecc.). Una efficace strategia di link building deve prevedere di orientare i link provenienti dall’esterno verso pagine diverse, non solo pagine di prodotti e servizi ma anche contenuti informativi, in modo da farla apparire realistica e naturale.

Una buona strategia per aumentare le possibilità di trovare siti interessati a ospitare i nostri contenuti consiste nel realizzare risorse attinenti ad argomenti che non sono ancora stati esplorati dai portali in questione, in linea con il proprio pubblico ma non proprio in concorrenza con il proprio ambito. Ad esempio, se ci occupiamo soltanto di macchine fotografiche, possiamo realizzare un guest post sui tipi di videocamere migliori per l’anno in corso per un sito che tratta di prodotti tech, in modo da ottenere visite potenziali da un target attinente al proprio, senza entrare in concorrenza con i propri obiettivi di posizionamento.
Ovviamente i contenuti offerti ad altri siti devono essere di qualità almeno pari a quella dei propri, in modo da non dare un’idea delle proprie capacità non rispondente alla realtà.

I link interni quindi aiutano a scoprire nuovi contenuti sia da parte delle persone che dei motori di ricerca; i link esterni forniscono forti segnali di importanza sulla reputazione delle pagine, che contribuiscono a farle crescere di posizionamento.

Tutto dimostrabile e garantito. Verificarlo tu stesso ORA: Ottieni subito i Backlink di qualità!