fbpx
5 modi per ottenere link di valore

5 modi per rendere i tuoi link più rilevanti

I link sono uno dei più importanti fattori di posizionamento dei siti web, ovvero quegli elementi che incidono sull’ordine con cui i siti web vengono presentati nella pagina dei risultati dei motori di ricerca.

Le strategie di link building sono tecniche che puntano ad aumentare l’autorevolezza dei siti web incentivando l’acquisizione di backlink esterni da parte di siti a tema visitati e reputati importanti.

La link building è un’attività che incrementa la credibilità di un sito web agli occhi del pubblico e dei motori di ricerca. I collegamenti ipertestuali agiscono da attestazioni di valore e fonti di credibilità (allo stesso modo con cui, in ambito accademico, più un testo viene utilizzato come fonte bibliografica, più viene percepito come autorevole).

Google si serve dei link per valutare l’autorevolezza di un sito web nel proprio settore: ci si aspetta che un sito visto come importante e utile nel proprio campo venga linkato da altri siti a propria volta attendibili e apprezzati. Perciò questa condizione aiuta a migliorare il posizionamento e perciò a ottenere maggiore traffico organico.

Ottenere più link di qualità è un obiettivo da incoraggiare per migliorare risultati che il sito web è in grado di ottenere.

Una link building di valore è una strategia svolta in modo apparentemente naturale e continuativo nel tempo. Non tutti sono in grado di svolgere tale attività in modo proficuo, molti si limitano ad acquistare backlink da siti con parametri di visibilità alti, sperando che serva a migliorare il posizionamento.

Vuoi scoprire alcuni modi per rendere i tuoi link ancora più rilevanti? 

Viralità

Un contenuto concepito fin dall’inizio per essere attraente di per sé è in grado di ottenere link con maggiore facilità degli altri.

Il consulente SEO può guidare il committente nella realizzazione di contenuti capaci di attirare grande attenzione, ad esempio perché

  • contengono informazioni non facilmente reperibili altrove
  • sono realizzati con un formato più invitante di quelli della concorrenza (es. video anziché testuale)
  • contengono risorse particolari frutto dell’esperienza di quel dato soggetto (es. casi studio sperimentati personalmente) 
  • sono realizzati con una cura grafica superiore alla media (es. contengono infografiche realizzate con molta cura attraenti all’occhio)

Il copywriter SEO, ad esempio, si occupa di realizzare titoli in grado di colpire l’attenzione a prima vista in modo da facilitare le condivisioni sui social network. A una maggiore visibilità, anche attraverso i social, corrispondono maggiori possibilità di ottenere link spontanei gratis.

I contenuti attraenti inoltre giustificano l’acquisizione di link in maniera artificiale. Agli occhi di Google le risorse di qualità sono meritevoli di ricevere menzioni e backlink in modo spontaneo. I contenuti validi, oltre a ottenere traffico utile alla crescita di visibilità del brand, donano un’aura di naturalezza all’ottenimento di link, anche se ottenuti in maniera artificiale.

Focalizzazione tematica

I link di qualità in genere puntano a risorse di valore per il proprio pubblico, quali possono essere statistiche, infografiche, video. Un consulente SEO guida il committente nella realizzazione di contenuti di qualità sopra la media, che possano giustificare – in teoria o nella pratica – l’acquisizione di backlink apprezzabili.

Una buona strategia consiste nel focalizzare il proprio impegno su una nicchia non abbastanza presidiata dalla concorrenza, ad esempio perché troppo specifica rispetto al genere di attività svolte dai competitor già affermati. Si può quindi realizzare contenuti di qualità superiore a quella disponibile in media e incentrati nel rispondere a specifiche esigenze di un pubblico ben definito.

Il pubblico interessato, in questo caso, ha tutto l’interesse a servirsi di queste risorse non avendo alternative già posizionate, e può condividerle ai propri contatti che sa essere interessati a questo genere di soluzioni, per porsi a propria volta come segnalatori di materiali di valore.

Ovviamente in questi casi si genera un conflitto di interesse: tutti vogliamo ricevere backlink ma nessuno di noi vuole che i propri concorrenti ne ricevano. Allora, perché dovremmo regalare link verso contenuti di altri siti?
Il segreto consiste nel focalizzarsi in ambiti complementari al nostro target. Se noi trattiamo di concimi per l’orto, possiamo segnalare gli strumenti adatti per coltivare di un nostro partner, ovvero integrare i nostri contenuti informativi con informazioni di altre fonti non in diretta concorrenza con i nostri obiettivi, ma ugualmente utili per il nostro pubblico.

Il nostro portale deve essere curato anche a livello di performance e di resa estetica.

Un sito facilmente navigabile e dai tempi di caricamento contenuti invoglia gli utenti a servirsene e di conseguenza anche a linkarlo. Il design del sito impatta sulla facilità con cui il pubblico se ne serve: dobbiamo quindi scegliere un tema in linea con le aspettative di navigazione del nostro target e adottare un’infrastruttura facilmente navigabile. Il sito deve essere intuitivo e rapido a caricarsi specialmente da mobile.

Segnalazioni di risorse esterne

La reciprocità non deve essere vista come una strada per ottenere link in modo automatico, ma di una condizione che aumenta le chance di ricevere link spontanei.

Se ci impegniamo a segnalare al nostro pubblico risorse esterne rilevanti, e magari se facciamo sapere agli interessati di apprezzare il loro lavoro, aumentiamo le possibilità che questi si sentano in qualche modo tenuti a ricambiare facendo lo stesso in un secondo momento nei nostri confronti.

Se possibile, dobbiamo scegliere risorse con le quali non siamo in competizione con obiettivi di posizionamento (ad esempio focalizzate su ambiti nei quali noi non abbiamo realizzato contenuti) e soggetti che abbiamo modo di contattare per fare sapere che abbiamo apprezzato e condiviso i loro lavori.

Anchor text

Gli anchor text sono elementi fondamentali nell’ambito delle strategie di link building. I testi ancora sono i contenuti testuali nei quali vengono inseriti i collegamenti ipertestuali verso un’altra risorsa. Essi forniscono informazioni ai motori di ricerca sull’argomento trattato dalla risorsa di destinazione e perciò sono importanti anche in ottica di posizionamento.

Un anchor text del tipo “questo sito” o “clicca qui” non fornisce alcuna informazione che i motori di ricerca possono elaborare per associare la pagina di destinazione a un determinato ambito.

Per questo, sia nei link interni che esterni, è sempre meglio optare per definire con precisione la pagina linkata per fornire informazioni sia al lettore che al motore di ricerca.

Una chiave del tipo

  • “come installare WordPress”
  • “come cucinare la seppia in padella”
  • “quanto camminare per dimagrire”

indica con esattezza l’argomento di cui si parla nella pagina collegata.

L’anchor text dei link deve essere ottimizzato per le chiavi di ricerca utili ai fini di posizionamento e per fare comprendere a prima vista l’argomento di cui si parla.

Siccome le parole chiave sono molto importanti per il ranking, gli algoritmi di Google verificano che questi elementi non vengano utilizzati in maniera non naturale, per spingere sulle serp i siti in modo artificiale.

Google sa che le persone utilizzano molte espressioni diverse per riferirsi a un dato concetto. Un sito con un complesso di testi ancora focalizzati sempre sulle stesse parole chiave rilevanti dal punto di vista commerciale è quantomeno sospetto, dal punto di vista della naturalezza di acquisizione di tali link.

Per questa ragione i consulenti SEO esperti si occupano di guidare l’acquisizione di link con testi ancora variegati, ottimizzati per parole chiave specifiche e differenti.

Invece di linkare con anchor text “prodotti per dimagrire” possiamo adottare tante varianti del tipo:

  • prodotti naturali per dimagrire
  • integratori per dimagrire
  • prodotti per perdere peso

che sfruttano le long tail keyword, le parole chiave di coda lunga, sviluppate su molteplici termini e quindi molto specifiche.

Analisi dei backlink dei competitor

Perché non prendere spunto da coloro che sono sulla piazza da prima di noi, per comprendere come lavorare meglio? I siti affermati da tempo hanno ragionevolmente alle spalle un background di backlink interessanti, che possono darci un’idea del genere di portali che possono linkare siti come il nostro.

Grazie a tool come Majestic SEO o Link Explorer di Moz possiamo analizzare il profilo backlink dei siti simili per tematica e dimensioni al nostro.

Possiamo individuare ad esempio:

  • siti di appassionati o professionisti del settore
  • potenziali brand evangelist o tester che possiamo convincere a provare le nostre soluzioni per recensirle
  • siti informativi legati al nostro ambito
  • siti di news focalizzati sul nostro territorio

che risultano in linea con il nostro target e potenzialmente interessati a linkarci (gratuitamente o a pagamento).

Possiamo così contattare quei portali che non hanno un rapporto stretto con i nostri concorrenti (come avviene con i loro fornitori, partner o clienti) per chiedere loro di ospitare un contenuto informativo originale e di qualità attinente al nostro target, in grado di portare loro traffico di valore.

In questo modo possiamo variare agli occhi di Google il parco siti che appare interessato a segnalarci ai propri lettori, fornendo ulteriori segnali al motore di ricerca a riprova della nostra autorevolezza.

Tutto dimostrabile e garantito. Verificarlo tu stesso ORA: Ottieni subito i Backlink di qualità!